Riserva Naturale Landmannalaugar

La Riserva Naturale Landmannalaugar si trova nel territorio di Landmannalaugar, una regione montuosa nei pressi del vulcano Hekla nel sud dell'Islanda.

Le magnifiche cime multicolori di riolite, le tortuose colate di lava, i laghi montani di un azzurro limpido, le piacevoli sorgenti di acqua calda, questo e molto altro ancora, è ciò che offre un’escursione nella Riserva Naturale Landmannalaugar. Una terra magica, difficile da descrivere, di una bellezza selvaggia che regala la sensazione di visitare un luogo primitivo.

Landmannalaugar 
https://goo.gl/maps/5j8bLZBKy1M2

La Riserva Naturale Landmannalaugar, creata nel 1979, include oltre 47 mila ettari di monti, vulcani, laghi, fiumi e zone con forte attività geotermica ricche di pozze e laghetti d’acqua termale. Un unisono di colori, rosa, marrone, verde, giallo, blu, viola, nero e bianco.

Riserva Naturale Landmannalaugar  - Due le montagne più popolari e ideali per le escursioni: la Bláhnúkur e la Brennisteinsalda. Se invece si amano le passeggiate a cavallo, l’intera vallata offre diversi itinerari per questo tipo di escursioni. In questa zona si trova anche il vulcano di Hekla, uno dei più attivi e potenti dell’Islanda. Il suo nome significa “incappucciato” e deriva dal fatto che la cima è quasi sempre coperta da nubi. L’area è aperta ai turisti solo durante l’estate, da Giugno a Settembre, periodo in cui è attivo un attrezzato centro assistenza, una sorta di rifugio facilmente raggiungibile da Hella tramite la pista F26 o con uno dei pullman turistici di linea che collegano la Riserva Naturale Landmannalaugar con il resto dell’Islanda.

L'area è una popolare destinazione turistica per la presenza di interessanti formazioni geologiche, come le montagne multicolore di riolite, ampie distese di lava e sorgenti di acqua calda. E’ anche un ottimo punto di partenza per le escursioni di qualche giorno verso gli altopiani d'Islanda.

Landmannalaugar offre una grande piscina naturale, non lontano da Seljavellir, di acqua calda, raggiungibile esclusivamente attraverso i sentieri escursionistici del parco (altrimenti richiede un accesso a 4 ruote motrici). Attenzione che l'hot pot è sin troppo popolare - oltre 100.000 visitatori all'anno

A proposito di itinerari escursionistici.
Come accennato, due sono le montagne più visitate della zona, il Bláhnjúkur e la Brennisteinsalda. C'è anche un percorso di quattro giorni chiamato Laugavegur; l'itinerario si dirige verso sud e si conclude a Þórsmörk, passando tra i ghiacciai di Eyjafjallajökull e di Mýrdalsjökull.

Share it